Home » News » POSSO FARE LO SBIANCAMENTO DEI DENTI SE HO LA PARODONTITE? (tratto da “gengivepuntoorg”)

POSSO FARE LO SBIANCAMENTO DEI DENTI SE HO LA PARODONTITE? (tratto da “gengivepuntoorg”)

images (52)

Lo sbiancamento dei denti è un trattamento cosmetico che si esegue attraverso l’utilizzo di sostanze chimiche (perossido d’idrogeno o perossido di carbammide), che vengono applicate sulla superficie del dente. Attraverso un processo chiamato ossidoriduzione, viene liberato ossigeno che, penetrando sulla superficie dei denti, è in grado di schiarito e dissolvere le pigmentazioni. La procedura del trattamento può essere eseguita nello studio dentistico o a casa, ma comunque sotto la supervisione dell’igienista dentale o dell’odontoiatra, che valuteranno precedentemente le condizioni di salute di denti e gengive.

E’ fondamentale, prima di procedere,  un’accurata valutazione del cavo orale: lo sbiancamento non agisce né su corone protesiche né su otturazioni e lo stato di salute gengivale è una condizione imprescindibile per eseguire questo trattamento estetico; inoltre i tempi di applicazione e le concentrazioni del principio attivo variano in base al dente e alle pigmentazioni intrinseche.

In presenza di una gengivite o una parodontite bisognerà prima di tutto trattare la malattia: solo successivamente si può pensare ad eseguire uno sbiancamento.

Fondamentale è considerare il fatto che, dopo aver trattato la parodontite, spesso ci sarà una recessione gengivale con un’esposizione della radice del dente che apparirà comunque più scura. In questa zona, priva di smalto dentale, non si applica il prodotto sbiancante ed è quindi bene valutare insieme al professionista quali possano essere i probabili risultati estetici.